Tempi d'Attesa

PRESTAZIONI AMBULATORIALI

Rilevazione mensile 05.12.2018 (se il tuo browser non visualizza correttamente questa pagina, Scarica in PDF)


I tempi di attesa indicano il periodo che mediamente intercorre tra la data di prenotazione e quella assegnata per l'erogazione della prestazione sulla base di rilevazioni mensili, in cui le Strutture trasmettono i tempi di attesa reali. L'attendibilità dei dati forniti è certificata mensilmente dai Legali Rappresentanti delle Strutture e verificata periodicamente dalla ATS.
I dati inseriti si riferiscono esclusivamente alle prestazioni che sono oggetto di monitoraggio della rilevazione mensile dei tempi di attesa effettuata da Regione Lombardia e si riferiscono alla data del 07/11/2018.
Per ulteriori informazioni si prega di rivolgersi alla reception.

VALORI OBIETTIVO DEI TEMPI D'ATTESA

Per tempo di attesa delle prestazioni di specialistica ambulatoriale si intende il periodo che intercorre tra la data di prenotazione e la data di effettuazione delle prestazioni stesse. Regione Lombardia ha definito i criteri per il monitoraggio dei tempi di attesa, stabilendo mensilmente una giornata campione (giornata indice della rilevazione) in cui le Strutture Erogatrici effettuano la rilevazione dei tempi d'attesa di un set di visite, prestazioni ambulatoriali e di ricovero di maggior criticità e significatività.
In questa sezione è disponibile per il cittadino la sintesi di tale monitoraggio, che fa riferimento alle prestazioni ambulatoriali di “primo accesso”. Sono pertanto escluse le visite e le prestazioni strumentali di controllo, gli screening, gli esami di monitoraggio o le prestazioni comprese in percorsi diagnostici complessi.
L’accesso alle prestazioni avviene, secondo la normativa, con tempistiche definite dal prescrittore, in base alla valutazione clinica, all’interno di classi di priorità di seguito descritte. Qualora il prescrittore non compili il campo relativo alla classe di priorità, la prestazione ricade, per implicita volontà del prescrittore stesso, nella classe di priorità P.

Le classi di priorità per le prestazioni di specialistica ambulatoriale sono le seguenti:
U = Urgenza differibile - entro 72 ore
- prestazioni la cui tempestiva esecuzione condiziona in un arco di tempo molto breve la prognosi del paziente o influenza marcatamente il dolore, la disfunzione o la disabilità. Devono essere prenotate entro le 48 ore dalla data di prescrizione.
B = Breve - entro 10 giorni - prestazioni la cui tempestiva esecuzione condiziona in un arco di tempo breve la prognosi del paziente o influenza marcatamente il dolore, la disfunzione o la disabilità.
D = Differibile - entro 30 giorni per le visite ed entro 60 giorni per le prestazioni strumentali - prestazioni la cui tempestiva esecuzione non condiziona a breve la prognosi del paziente.
P = Programmabile - riferita a problemi che richiedono approfondimenti, ma non necessitano di risposta in tempi particolarmente rapidi, ovvero per prestazioni non urgenti ma programmabili, anche oltre i 180 giorni, secondo indicazioni cliniche stabilite di volta in volta dal prescrittore ( DGR 7766/2018).

L’informazione pubblicata si riferisce al tempo "medio" di attesa calcolato sul totale delle prenotazioni avvenute in giornata indice, indipendentemente dalle diverse classi di priorità. Al fine di conoscere le date effettivamente disponibili a livello regionale in tempo reale, il Sistema Informativo Socio Sanitario (SISS) lombardo mette a disposizione diversi canali consultabili attraverso i servizi di prenotazione online di Regione Lombardia.
Dal momento che l’obiettivo primario di Regione Lombardia consiste nel garantire a livello territoriale l’erogazione dei servizi sanitari entro tempi appropriati rispetto alle necessitò di cura, la nota regionale G1.2017.00007850 del 12/01/2017 stabilisce che "Ogni struttura della Regione è tenuta a rispettare un tempo massimo d’attesa per ogni tipo di visita o esame. Se la struttura prescelta non garantisce le prestazioni entro il tempo massimo, rivolgendosi all’ufficio relazioni col pubblico dell’ATS, si possono trovare altre strutture sul territorio in grado di rispettarlo. Se nessuna di queste è in grado di rispettare tale tempo massimo, la struttura erogatrice inizialmente scelta si deve impegnare, su richiesta del paziente, a erogare la prestazione in regime libero professionale, facendosi carico dell’intera tariffa detratto l’eventuale ticket che risulta a carico del paziente".

È importante sapere che:
• la prenotazione deve essere effettuata solo dopo che il medico abbia effettuato la prescrizione dell'esame, definendo sulla ricetta il quesito diagnostico e la priorità dell’accesso;
• in caso non sia possibile effettuare la prestazione nella data concordata è necessario comunicarlo tempestivamente alla Struttura dove è stata effettuata la prenotazione, oppure informare il call center, al fine di consentire ad un altro utente di usufruire del posto liberatosi in agenda; la mancata revoca di un appuntamento potrebbe comportare il pagamento di una penale che la struttura sanitaria si avvale di applicare (https://www.prenotasalute.regione.lombardia.it/sito/Menu-principale/Annulla-prenotazione);
• qualora l’utente non accetti, per motivi personali, la prima data che gli viene prospettata dal Sistema e ne scelga una successiva, decade per la Struttura erogatrice l’indicazione di rispettare il tempo massimo previsto per quella specifica classe di priorità;
• non è consentita la prenotazione presso più Strutture per la medesima prestazione;
• nel caso di mancato ritiro dei referti delle prestazioni effettuate col Servizio Sanitario Regionale, l’utente è tenuto al pagamento dell’intera prestazione, anche se esente, tranne nel caso in cui abbia consultato il referto in oggetto dal proprio FSE (Fascicolo Sanitario Elettronico);
• le Strutture hanno l’obbligo di mantenere costantemente aperte le agende di prenotazione.

  • DENSITOMETRIA OSSEA CON TECNICA DI ASSORBIMENTO A RAGGI X - lombare, femorale, ultradistale
  • ECO(COLOR)DOPPLER DEGLI ARTI SUPERIORI O INFERIORI O DISTRETTUALE, arterioso o venoso
  • ECO(COLOR)DOPPLER DEI TRONCHI SOVRAORTICI
  • ECOCOLORDOPPLERGRAFIA CARDIACA
  • ECOGRAFIA ADDOME SUPERIORE
  • ECOGRAFIA ADDOME INFERIORE
  • ECOGRAFIA ADDOME COMPLETO
  • ECOGRAFIA CAPO E COLLO
  • ECOGRAFIA DELLA MAMMELLA - BILATERALE
  • ECOGRAFIA GINECOLOGICA
  • ECOGRAFIA OSTETRICA
  • ELETTROCARDIOGRAMMA
  • ELETTROMIOGRAFIA SEMPLICE (EMG)
  • ESAME AUDIOMETRICO TONALE
  • ESAME DEL FONDO DELL'OCCHIO
  • MAMMOGRAFIA BILATERALE
  • RADIOGRAFIA COLONNA LOMBOSACRALE
  • RADIOGRAFIA FEMORE, GINOCCHIO E GAMBA
  • RADIOGRAFIA PELVI E ANCA
  • RADIOGRAFIA TORACE DI ROUTINE, NAS
  • VISITA CARDIOLOGICA
  • VISITA DERMATOLOGICA
  • VISITA ORTOPEDICA
  • VISITA DI CHIRURGIA VASCOLARE
  • VISITA DI MEDICINA FISICA E RIABILITAZIONE
  • VISITA GASTROENTEROLOGICA
  • VISITA GINECOLOGICA
  • VISITA NEUROLOGICA
  • VISITA OCULISTICA
  • VISITA ONCOLOGICA
  • VISITA ORL
  • VISITA UROLOGICA/ANDROLOGICA